sogna. osserva. ispirati. ricomincia.
Blog di viaggio ufficiale di Norwegian

Sì, compagni! Le splendide isole dei Caraibi erano un tempo dimora di spavaldi pirati di ogni risma. I pezzi da otto e i tesori sepolti erano all'ordine del giorno. "Cammina sulla passerella" e "Corpo di mille balene!" erano uno stile di vita. "Yo ho ho e una bottiglia di rum." Abbiamo messo insieme una lista di famosi pirati dei Caraibi.

Il Capitano Henry Morgan, corsaro gallese, seminava il terrore nel cuore degli insediamenti spagnoli nei Caraibi. Salpando dalla sua base in Giamaica, Morgan gettava nello scompiglio gli insediamenti a Cuba, Panama e in Venezuela. I soldati spagnoli spesso abbandonavano i loro accampamenti al solo udire il suo nome. All'apice del suo successo, comandava 2,000 pirati e 36 navi. Quando si ritirò dall'attività, tornò in Inghilterra dove venne accolto come una leggenda e fu nominato cavaliere dal re. Terminò i suoi giorni come vicegovernatore della Giamaica. Oggi è ricordato per l'omonimo rum speziato Captain Morgan.

Il famigerato Edward Teach (alias Barbanera) terrorizzava i marinai che solcavano guardinghi i mari dei Caraibi. Noto per la sua lunga barba nera dalle trecce logore e le micce accese legate al suo cappello, aveva un aspetto terrificante. Spesso bastava la sua sola vista per ottenere la resa delle navi che solcavano i mari dei Caraibi. Scelse come base l'isola senza leggi di New Providence alle Bahamas, dove oggi si trova Nassau. Terrorizzava i porti della Martinica, Anguilla, Repubblica Domenicana, Grand Cayman e altri. Alla fine venne catturato e decapitato sull'isola di Ocracoke al largo della costa della Carolina del Nord. I testimoni dissero che il corpo senza testa nuotò due volte intorno alla sua nave prima di affondare. Tieni d'occhio i pezzi da otto. Si dice che Barbanera abbia sepolto un tesoro da qualche parte nel suo regno. Ha ispirato il Capitano Jack Sparrow nella serie di film dei Pirati dei Caraibi.

Il tesoro di Barbanera

Ma non erano solo gli uomini a divertirsi. Anne Bonny divenne uno dei pochi pirati donna. Iniziò a Nassau, allora chiamata la Repubblica dei Pirati, un covo di malvagità governato da una libera associazione di criminali. Incontrò e sposò il pirata "Calico Jack" Rackham. Anne spesso si vestiva da uomo ed era spietata e pericolosa come qualsiasi sua controparte maschile assetata di sangue. Anne e Rackham infestavano le acque tra la Giamaica e Cuba, alleggerendo le navi del loro carico. Alla fine i due pirati vennero catturati e Calico Jack fu impiccato. Anne si salvò dalla forca sostenendo di essere incinta. Abbandonò la pirateria e si trasferì a Charleston, Carolina del Sud, dove trascorse il resto dei suoi giorni in pace, ma sicuramente sognando l'avventura.

Bartholomew Roberts (alias Black Bart) fu il pirata di maggior successo dei Caraibi. Catturò oltre 400 navi durante la sua carriera come pirata. Era spietato e audace. Attaccava tutte le navi che incrociava. Saccheggiò i porti di Santa Lucia e Saint Barts. Quando le flotte delle Barbados e della Martinica cercarono di fermarlo, Black Bart giurò vendetta a quelle isole. Innalzò una nuova bandiera pirata contenente una sua immagine sopra due teschi, uno battezzato Barbados e l'altro Martinica. In seguito catturò il governatore della Martinica e lo impiccò. Nonostante la sua spietata reputazione, Bart beveva tè invece di rum. Creò il "Codice dei pirati" proclamando leggi che stabilivano il divieto al gioco d'azzardo, luci spente alle 8:00, e che ogni disputa si dovesse risolvere tramite duello. Black Bart è menzionato brevemente nel romanzo L'isola del tesoro.